La promozione del patrimonio storico monumentale al centro del protocollo d’intesa siglato da Unpli e Istituto Italiano dei Castelli


Roma – 31 marzo 2017 – La valorizzazione del patrimonio storico monumentale italiano e l’incremento turis co, a raverso il miglioramento e l’ampliamento dell’o erta turis ca tradizionale. È questo il punto cardine del protocollo siglato oggi fra l’Unio- ne Nazional delle Pro Loco d’Italia e l’Is tuto Italiano dei Castelli. L’intesa è stata formalizzata a Roma, nella sede di Unpli, alla presenza del presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, e del presidente dell’Is tuto Italiano dei Castelli, Fabio Pi- gnatelli Della Leonessa.

“È un importante accordo di collaborazione dal quale, sono sicuro, scaturiranno molteplici inizia ve a vantaggio della valorizza- zione del patrimonio storico monumentale” ha a ermato il presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina. “L’intesa sarà seguita da un puntuale piano opera vo per l’avvio di azioni comuni dalle quali, certamente, trarranno vantaggio entrambe le associazioni” ha dichiarato il presidente dell’Is tuto Italiano dei Castelli, Fabio Pignatelli Della Leonessa. Al ne di raggiungere l’obbie vo comunemente ssato, le due associazioni si impegno a porre in essere un de agliato programma d’azione che, fra i vari pun , include la proge azione degli interven che saranno ritenu u li (su base locale e nazionale); l’organizzazione di a vità che vedranno in campo le Pro Loco operan in Italia; l’organizzazione di convegni di studio e a vità forma ve; visite mirate di studio organizzate nell’ambito scolas co.

Unpli conta 6.300 associazioni Pro Loco ed oltre circa 600mila soci, è iscri a nel registro nazionale delle Associazioni di Promo- zione Sociale e all’Albo nazionale del Servizio Civile Nazionale) ed anche accreditata presso il Comitato Intergoverna vo UNE- SCO per la Salvaguarda del Patrimonio Culturale Immateriale. L’Is tuto Italiano dei Castelli, dal canto suo, è un’organizzazione culturale senza scopo di lucro, nata nel 1964 su inizia va di Pietro Gazzola ed ere a in Ente Morale, riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali, nel 1991. L’IIC è cos tuita so o forma di associazione Onlus ed è associata a un organismo europeo patroci- nato dell’Unesco, l’Interna onales Burgen Ins tut, ora Europa Nostra-Interna onales Burgen Ins tut.

Condividi questa notizia