L’Unpli presenta la 4a Staffetta da “Francesco a Francesco”


PRO LOCO D’ITALIA: PRESENTATA LA STAFFETTA “DA FRANCESCO A FRANCESCO”

LA SPINA (PRES. UNPLI): “INIZIATIVA CHE CONIUGA I CAMMINI RELIGIOSI CON SCOPERTA IMMENSO PATRIMONIO DEI PICCOLI CENTRI” 

Il via il 17 settembre da piazza San Pietro, l’arrivo il 4 ottobre ad Assisi

ROMA– “È un appuntamento che coniuga il mondo dei cammini religiosi con la scoperta dell’immenso patrimonio delle piccole località. Un’iniziativa che, allo stesso tempo, lega la quotidiana azione delle Pro Loco all’incontro dei camminatori con le singole comunità” così il presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, concludendo la presentazione della staffetta da “Francesco a Francesco” che si è tenuta stamane, nella sala “Spadolini” del Ministero dei Beni Culturali (Mibact), a Roma.

Per la prima volta il cammino partirà da Roma per concludersi ad Assisi il 4 ottobre, giorno in cui ricorre la festa di San Francesco, patrono d’Italia. La staffetta prenderà il via domenica 17 settembre da piazza San Pietro, subito dopo l’Angelus, per concludersi nel centro umbro. Il pellegrinaggio a piedi ripercorre il tragitto e alcuni dei luoghi vissuti da San Francesco, da Roma ad Assisi, è giunto alla quarta edizione ed è promosso dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli).  “Da custodi del patrimonio immateriale e materiale – ha proseguito La Spina – i volontari delle Pro Loco esaltano le peculiarità dei singoli territori, di quei piccoli centri fuori dai grandi circuiti turistici che, però, nascondono un tesoro di beni culturali, tradizioni, bellezze paesaggistiche e gastronomiche. Una vera e proprio peculiarità che caratterizza la staffetta”. 

La Spina ha concluso il suo intervento ringraziando il ministro Franceschini per “il coinvolgimento di tutti gli enti del territorio che stanno rispondendo fornendo un importante contributo per le iniziative avviate dal Mibact, in occasione dell’Anno dei Borghi e dell’Anno dei Cammini”. La staffetta da “Francesco a Francesco” è articolata in 18 tappe e toccherà 66 località per complessivi 280 km; l’iniziativa rientra anche nell’ambito delle azioni messe in campo in occasione de “L’anno dei borghi” indetto dal Mibact.  

“L’Unpli anche l’obiettivo di valorizzare i numerosi cammini italiani e sviluppare così la sensibilità del pellegrinaggio verso i numerosi santuari e luoghi di fede presenti nella penisola” ha sottolineato nel suo intervento Ernesto Fanfoni responsabile del dipartimento Cammini di Unpli. “Le singole Pro Loco – ha proseguito Fanfoni – contribuiranno anche operativamente al cammino accogliendo e accompagnando i partecipanti nelle singole località, offrendo ai camminatori anche degustazioni di prodotti tipici e, soprattutto, la possibilità di scoprire i luoghi più interessanti dei singoli territori”. Fra le novità introdotte in questa edizione, le Pro Loco assolveranno anche il compito di curare l’aspetto formale relativo alle credenziali per certificare il passaggio nelle singole tappe.

All’incontro è intervenuta anche Ottavia Ricci, Consigliera per la sostenibilità nel Turismo del Ministro Dario Franceschini che, fra i temi trattati, ha anche sottolineato la valenza dell’iniziativa ed il prezioso ruolo dell’Unpli, all’interno del “Comitato di coordinamento per i Borghi Turistici”.  Pia Petrangeli, dirigente della dg Turismo del Mibact, invece ha evidenziato che “la staffetta da Francesco a Francesco interessa cammini particolarmente significativi sul quale il ministero sta investendo, al fine di migliorare i tracciati ed anche i relativi servizi”. Alla presentazione sono intervenuti anche Giuseppe Roma, Consigliere Touring Club, Sebastiano Venneri, responsabile Turismo Legambiente, Stefano Mantella, direttore “Strategie immobiliari ed innovazione” dell’Agenzia del Demanio, Massimo Tedeschi, presidente “Associazione Europea Vie Francigene” e Sandro Polci, direttore “Festival Europea Via Francigena”.

Condividi questa notizia