Dialetto e lingue locali: La Spina “profondo e sincero apprezzamento per parole del Papa”


ROMA 8 gennaio – “Esprimo profondo e sincero apprezzamento per le parole pronunciate ieri  dal Papa che ha sottolineato l’importanza del dialetto della famiglia nella trasmissione della fede” lo afferma il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, commentando quanto detto ieri dal Pontefice : <<la trasmissione della fede soltanto può’ farsi in dialetto. Nel dialetto della famiglia, nel dialetto di Papa’ e mamma, di nonno e nonna>>. Papa Francesco ha pronunciato queste parole rivolgendosi ai genitori dei bambini ai quali stava amministrando il Sacramento del Battesimo, durante la messa nella Cappella Sistina. “Il dialetto è la lingua delle emozioni, delle tradizioni – prosegue La Spina -, ma è anche il collante di un territorio e rappresenta, allo stesso tempo, il cordone ombelicale degli emigrati con le aree d’origine. Il dialetto, però, – continua La Spina – è soprattutto la lingua della famiglia, dell’amore come sottolineato da Papa Francesco. Le sue parole – prosegue  –  fungono da ulteriore propellente all’azione che le Pro Loco compiono per tutelare e valorizzare il patrimonio immateriale rappresentato dai dialetti e dalle lingue locali, a partire dalla “Giornata nazionale del dialetto” che celebreremo il prossimo 17 gennaio”.​

Condividi questa notizia