La Spina: “30mila eventi sono punto di partenza per un costruttivo dialogo con istituzioni. Oltre 1280 in Sicilia”


L’incontro si è tenuto nello stand della Regione Lombardia

LE PRO LOCO PRESENTANO ALLA BIT UN ANNO DI INIZIATIVE PER LA PROMOZIONE DEI TERRITORI

LA SPINA: “30MILA EVENTI SONO PUNTO DI PARTENZA PER UN COSTRUTTIVO DIALOGO CON ISTITUZIONI. OLTRE 1280 QUELLE ORGANIZZATE IN SICILIA”

PAPPALARDO (ASS. TURISMO REG. SICILIA): “CON LE PRO LOCO AVVIATO PIANO OPERATIVO, POSSONO ESSERE BRACCIO OPERATIVO ASSESSORATO”

MILANO, 11 febbraio – “Stiamo lavorando per mettere a regime il patrimonio di eventi organizzati dalle Pro Loco in Italia: dalle buone prassi avviate dai comitati regionali, alle peculiarità locali. Attraverso gli appuntamenti realizziamo una concreta valorizzazione dei territori, promuovendo anche i prodotti tipici e attirando visitatori in ogni angolo d’Italia: nei borghi, nei piccoli e grandi comuni” lo ha affermato il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, aprendo la presentazione dei principali eventi organizzati dall’Unpli; l’incontro si è tenuto nello stand della Regione Lombardia, grazie alla disponibilità dei funzionari dell’assessorato regionale allo Sviluppo Economico, nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo che ha aperto i battenti oggi a Milano.

Alla presentazione hanno preso parte i presidenti di Unpli Lombardia, Pietro Segalini, e Basilicata, Rocco Franciosa; sono intervenuti anche l’assessore regionale al Turismo della Regione Siciliana, Sandro Pappalardo, il direttore generale dell’Ap Basilicata, Mariano Schiavone, l’assessore al Turismo del Regione Veneto, Federico Caner, ed il vice presidente del Consiglio regionale delle Marche, Claudio Minardi.

“La prima prima persona che ho incontrato dopo il mio insediamento  è stato il presidente delle Pro Loco e già in quella sede abbiamo avviato un piano operativo basata su reciproca collaborazione” lo ha detto l’assessore regionale al Turismo della regione Siciliana nel corso del suo intervento. “Le Pro Loco – ha continuato Pappalardo – posso diventare braccio operativo dell’assessorato. Stiamo aprendo i punti di informazione turistica negli aeroporti e anche sull’Etna, la Regione certamente farà la sua parte, ma le Pro Loco sono interni al sistema dagli  info point e forniranno il loro importante contributo”.

La Spina ha proseguito l’intervento sottolineando il valore dell’azione svolta dalle associazioni di promozione turistica. “Gli oltre 30mila eventi, secondo i dati forniti dalla Siae, organizzati ogni anno dalle Pro Loco garantiscono un concreta spinta ai territori; un vero e proprio ritorno che è oggetto di un’analisi approfondita da parte di un importante centro studi nazionale. In Sicilia – aggiunto – secono una stima provvisoria siamo a oltre 1280 eventi organizzati”.

Il presidente dell’Unpli ha poi puntato l’attenzione sull’effetto moltiplicatore che possono innescare i contributi pubblici a sostegno degli eventi. “I contributi pubblici – ha detto La Spina – pur se esigui, spingono manifestazioni che poi si traducono in un importante volano per i centri coinvolti, garantendo un importante ritorno in termini di presenze ed anche di visibilità sui media. E’ proprio questo il punto dal quale vogliamo partire per avviare un costruttivo dialogo con le istituzioni che hanno un ruolo attivo nella promozione dei territori: miriamo ad un sinergico lavoro di squadra”.

La Spina ha concluso il suo intervento ricordando alcuni degli appuntamenti organizzati dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia. “Il 27 giugno organizzeremo il primo festival nazionale delle infiorate delle Pro Loco d’Italia che si svolgerà a Roma. Nel prossimo weekend, per il secondo anno consecutivo, le Pro Loco saranno il cuore pulsante di AgriTravelexpo a Bergamo. Domani pomeriggio, infine, porteremo le peculiarità dei “Carnevali della tradizione”, provenienti da sei diverse regioni, a sfilare al Carnevale di Venezia”.

L’Unpli è presente alla Bit 2018 insieme al comitato regionale della Lombardia, nello stand 9, padiglione 3, dove ogni giorno, insieme alle altre iniziative, verrà proposta la degustazione di piatti tipici e specialità gastronomiche

Condividi questa notizia