Sette sere, sette piazze, sette libri


L’ottava edizione del Festival “Sette sere,Sette piazze, Sette libri” collegherà la letteratura contemporanea italiana a quella internazionale scegliendo anche autori sardi. Molto importante l’evento “I Nobel dei due mondi” perché con i nomi Gracia Marquez e Grazia Deledda si celebra il gemellaggio Nuoro-Aracataca (paese natale dello scrittore colombiano) con le autorità diplomatiche sudamericane e italiane, con l’esibizione di un trio vocale della Colombia, Paolo Fresu e un Coro di Nuoro. Evento che ci porta ad una richiesta maggiore di contibuto ma per tutte le serate, come nella precedente edizione, sarà curata l’esibizione di gruppi musicali. Anche quest’anno il nostro Festival sarà ospite a Torino (10-14 Maggio) con la presenza del direttore del Salone, delle autorità politiche locali,dirigenti Pro Loco e il violinista del Teatro Reggio Alessio Murgia. Il programma potrà avere possibili variazioni. Tutte le manifestazioni avranno inizio alle ore 21.30 e saranno presentate da Francesca Lai:

PROGRAMMA:
Lunedì 30 luglio
Piazza Cent’anni di solitudine
I Nobel dei due mondi. Le opere di Deledda e Marquez alla presenza dell’ambasciatore della Colombia, dei sindaci di Aracataca e di Nuoro, con docenti universitari di Cagliari e Malaga. Presente Ilide Carmignani, traduttrice dell’opera di Marquez in italiano dopo 50 anni dalla prima edizione – Musica: Paolo Fresu, Coro di Nuoro, trio colombiano

Martedì 31 luglio
Piazza Longevità
Populismi e democrature: un’intervista di Zanchini a Lazer sul libro “Popolocrazia”, con accompagnamento FantaFolk di Masala e Pisu.

Mercoledì 1 agosto
Chiesa preromanica di San Sebastiano
Il sociologo Mancuso e il sacerdote Cannavera nelle note del Duo “Animas” presentano il libro “Il bisogno di pensare”.

Giovedì 2 agosto
Piazza Europa
“Il Pacco” di Sergio Rizzo che dialoga con i sindaci della Sardegna e l’accompagnamento musicale del gruppo Etnos di Orosei.

Venerdì 3 agosto
Piazza Giuseppe Fiori
“Mia indissolubile compagna” di Angela Guiso, sulle lettere di Salatore Satta alla moglie. Letture di Silano Vargiu da “Il giorno del giudizio”. Relatrici Montagnani e Piras. Modera Costantino Cossu, sulle note dell’organetto di Vanni Masala.

Sabato 4 agosto
Piazza Biblioteca “Daniele Lai”
“La vita sessuale dei nostri antenati” di Bianca Pitzorno. Modera Manuela Arca con accompagnamento musicale di Chiara Effe.

Domenica 5 agosto
Piazza San Pietro
Le sociologhe Gabriella Turnatori, Maria Letizia Pruna e il geriatra Paolo Putzu con “Non resta che l’amore”. Musiche dei Tenores di Bitti. 
Chiudono il Festival i Graity Sixty di Nuoro.
 
Organizzatore: Pro Loco Perdasdefogu
Web: https://www.facebook.com/proloco.perdasdefogu.1/
E-mail: foghesu@tiscali.it
Tel: 0782 94292

Condividi questa notizia