Le Pro Loco puntano a sagre sempre più sostenibili


Roma 27 luglio 2018)  Abbattere la quantità di rifiuti in plastica prodotti durante le sagre incentivando l’impiego di stoviglie monouso biodegrabili e compostabili.

È l’obiettivo della convenzione siglata dall’Unione Nazionale delle Pro Loco (Unpli) con   la “Ekoe Società Cooperativa”, azienda specializzata nell’implementazione di strategie di tutela ambientale tramite la ricerca di soluzioni orientate al minimo impatto ecologico.  

“Le Pro Loco sono da sempre attente e sensibili alla tematica ambientale.  L’accordo per incentivare la riduzione dell’impatto ambientale delle sagre rappresenta un importante ulteriore passo, ne seguiranno altri“   afferma il presidente dell’Unpli,  Antonino La Spina. “Molti comitati regionali – prosegue – hanno realizzato guide e manuali, in alcuni casi d’intese con le istituzioni locali, per realizzare feste sostenibili”.

 “L’anno scorso anno Ekoe ha curato insieme all’Unpli un’originale iniziativa di solidarietà devolvendo alle 51 Proloco che operano nei comuni di Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria colpiti dal terremoto del 2016, il 10 % dei proventi ottenuti dalla vendita di stoviglie compostabili alle Pro Loco di tutto il territorio nazionale” sottolinea Giuseppe Sarua Cinquegrana, responsabile sviluppo e relazioni Ekoe.

Da quasi un anno, inoltre, è in vigore per i soci Unpli una convenzione con “Dolomiti Energia” per l’utilizzo di energia 100% pulita.

 

Condividi questa notizia