‘De-Gustando a Gejusa’ a Gioiosa Ionica (RC) | 16 giugno 2019


La Pro Loco UNPLI di Gioiosa Jonica e i Volontari del S.C.N.
In collaborazione con il Lions club di Roccella Jonica
E con il patrocinio del comune di Gioiosa Jonica

Organizzano:

DE “GUSTANDO” A GEJUSA . . .

ARTE, MUSICA, TEATRO, CIBO E BUON VINO LOCALE PER LE VIE DEL CENTRO STORICO

16 giugno 2019 ore 17:00

Piazzale Castello “Medievale” Centro Storico – Gioiosa Jonica

Un evento all’insegna della cultura e dell’arte: la storia e l’arte nelle sue molteplici espressioni, musica e gustosità gastronomiche, caratterizzeranno la serata. Attraversando la spettacolare scalinata di “Barletta” retrostante le monumentali fontane di Ferdinando I di Borbone, a due passi dal sontuoso palco di ghisa in stile Liberty, ci s’inoltra lentamente lungo le vie della vecchia Gioiosa Jonica. Nel cuore antico del Centro Storico, in un luogo benedetto dalla natura e ben conservato dall’uomo che, al calar del sole, sarà lo scenario privilegiato di quanti vorranno immergersi nel bello da cui il paese trae le sue antichissime origini. Stretti vicoli e silenziosi tratti di una vita dimenticata tra i vecchi ruderi. Il richiamo nostalgico del passato diventa assillante, facendosi strada nel cuore che batte dove rimbomba l’eco della memoria e dove tutto comincia a diventare colore, arte, storia il tutto immerso tra le “vineje” con la mente che si perde ad ammirare le crepe dei vecchi davanzali. L’obiettivo è giungere nel piazzale antistante al sontuoso promontorio roccioso su cui si erge il maestoso maniero, circondato da una manciata di case abbandonate, che raffigurano le antiche e inespugnabili mura a protezione del borgo. Chiaroscuri dove la mente resta imprigionata ai pensieri del passato. Silenziose stradine in cui potranno essere ammirate le magnifiche opere d’arte pittorica esposte per l’occasione che daranno la parvenza di un museo a cielo aperto. Vicoli strettissimi che affluiscono lungo le scalinate dove la vita si è fermata da tempo. Non più odori, non più voci, non più il silenzioso lavoro delle donne che tramavano con l’antico telaio. Qui ogni cosa ha una storia, le case, le finestre, i balconi un tempo fioriti che raccontavano la vita di un nobile popolo, le gioie e le sofferenze fatte di piccole cose. Non è difficile rimanere affascinati di fronte a tanta bellezza con inimmaginabili scorci, creati dalla poesia della pietra, dai portali bugnati e dalle case gentilizie. L’obiettivo principale di questa iniziativa è di promuovere e valorizzare un posto incantevole e le bellezze storiche – artistiche del nostro Paese. Infine, assaggi di piccola gastronomia accompagnati da buon vino locale. Dal pensiero fantasioso del tempo che penetra il buio misterioso dei vicoli che in lontananza appaiono come santuari di consacrata bellezza nel silenzio della storia, resterà il desiderio di rivivere la pace di questi luoghi.

DESCRIZIONE DELL’INCONTRO:

• Ore 17:00 percorso d’arte lungo la suggestiva “scalinata” di via Sarpi (porta “Barletta”), dietro le fontane “Borboniche” in piazza “Plebiscito” che, in occasione dell’evento, ospiterà opere di artisti locali, creando un immaginario museo all’aperto che giungerà fino al piazzale adiacente al Castello “Medievale” tra colori, creatività, suggestioni e bellezza;
• Alle ore 18:00 circa nel piazzale davanti al Castello avrà inizio lo spettacolo teatrale a cura della compagnia “Obiettivi Creativi” di Lele Nucera (con posti a sedere) in uno scenario incantevole, arricchito dalla presenza di artisti che esporranno le loro opere pittoriche, tra divertimento, incanto, riflessioni e momenti musicali;
Al termine “street food” a base di piccola gastronomia e vino locale

Condividi questa notizia