Presentata la campagna di prevenzione “Salviamoci la pelle in…vacanza”


L’iniziativa è promossa da Unpli, Imi, Fmi, Società Nazionale di Salvamento in collaborazione con il Miur

PRESENTATA LA CAMPAGNA DI PREVENZIONE “SALVIAMOCI LA PELLE IN…VACANZA”

Cinque le tappe nelle località di vacanza (Peschici, Fregene, Livorno, Chieti e Milano Marittima) all’insegna della promozione della salute e dei corretti stili vita

Roma, 5 luglio) – Prevenzione, promozione della salute e dei corretti stili di vita nei luoghi di vacanza. Questi gli obiettivi della campagna dal titolo “Salviamoci la pelle…in vacanza”, presentata oggi pomeriggio nella sede dell’Unione Nazionale delle Pro Loco a Roma.

Al centro dell’iniziativa la sensibilizzazione dei giovani alla cultura della prevenzione affinché le azioni avviate nelle scuole, su alcuni importanti temi, possano proseguire anche nel periodo estivo. Tre gli assi portanti sui quali si sviluppa la campagna: primo soccorso, sicurezza stradale e prevenzione dermatologica.

Il progetto è realizzato da Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli), Intergruppo Melanoma Italiano (Imi), Federazione Motociclistica Italiana (Fmi) e Società Nazionale di Salvamento, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca(Miur); il sostegno all’iniziativa da parte dal MIUR scaturisce dai protocolli sottoscritti dal Ministero con le citate associazioni.

Sono cinque le piazze delle località di vacanza nelle quali farà tappa “Salviamoci la pelle…in vacanza”: il 9 luglio a Peschici (FG), in Puglia; il 20 luglio a Fregene (Roma), nel Lazio; il 27 luglio a Livorno, in Toscana; il 3 agosto a Chieti, in Abruzzo; il 10 agosto a Milano Marittima (Ceriva), in Emilia Romagna.

“Crediamo in questa campagna di informazione, perché utilizza i periodi di chiusura delle scuole per fare, in sinergia tra varie associazioni, delle attività di prevenzione, in parte già avviate nelle singole scuole del territorio nazionale, per rafforzare ed ampliare attività di prevenzione e divulgazione di corretti stili di vita” ha affermato nel corso dell’incontro la referente per la prevenzione e l’educazione alla salute della direzione generale dello studente, l’integrazione e la partecipazione del MIUR, Maria Costanza Cipullo.

“L’Unione delle Pro Loco ha accolto con grande attenzione e disponibilità l’invito del Miur a far parte della rete che ha avviato la campagna; allo stesso tempo l’Unpli è lieta di mettersi a disposizione la propria capillare rete, presente in tutta la penisola con oltre 6300 sedi, per azioni volte alla sensibilizzazione su temi assai importanti quali prevenzione, promozione della salute e dei corretti stili di vita” ha sottolineato il presidente dell’Unpli, Antonino La Spina.

Nel corso delle tappe saranno proposte le tecniche di primo soccorso (massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree e la prima assistenza nei casi di trauma), primo soccorso in mare ed esposte le circostanze che richiedono l’intervento del 112; particolare attenzione sarà dedicata alla divulgazione delle tecniche per: la disostruzione delle vie aeree, la prima assistenza nei casi di trauma e il funzionamento e l’utilizzo di un defibrillatore.

Al centro della giornata anche la campagna di sensibilizzazione alla prevenzione dei tumori della pelle e, in particolare, del melanoma maligno cutaneo volta ad aumentare la consapevolezza dei danni provocati da una scorretta esposizione alle radiazioni ultraviolette, sia naturali (raggi solari) che artificiali (lampade e lettini solari) in continuità con il progetto nazionale attuato nelle scuole attraverso il bando annuale “Sole per amico” in collaborazione con il MIUR.

Nel corso delle cinque tappe saranno realizzati anche laboratori di prevenzione dell’ incidentalità̀ stradale, legata all’assunzione di droghe e alcol in età̀ giovanile proseguendo le azioni avviate negli istituti scolastici con il progetto “Io non me la bevo” patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Politiche Antidroga, anche in collaborazione con la Polizia Municipale.

All’incontro hanno partecipato anche Federica Pedullà (Federmoto), Giuseppe Palmieri (IMI), Jessica Bonanni (Miur) e Marco Gigante (Società Nazionale di Salvamento).

Condividi questa notizia