Feste del Perdono a San Giovanni Valdarno (AR) | 12 – 16 settembre 2019


Dal 12 al 16 Settembre ricco cartellone di eventi per le Feste del Perdono a San Giovanni Valdarno:

Giovedì 12 Settembre
– Ore 21.00: APERTURA DELLE FESTE DEL PERDONO alla presenza del Gonfalone del Comune di San Giovanni Valdarno e della “Famiglia del Gonfalone del Comune di Firenze” sfilerà il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina;
– Ore 21.15, Piazza Masaccio: “«Vi voglio mandare tutti in Paradiso!» – Il Perdono a San Giovanni Valdarno: Rievocazione storica di una festa popolare e religiosa nata a Castel San Giovanni nel Quattrocento e diffusasi in tutto il Valdarno”, a cura di Museo della Basilica di S. Maria delle Grazie, Museo delle Terre Nuove, Associazione MUS.E e Associazione Liberarte.

Venerdì 13 Settembre
– Ore 21.30, Piazza Masaccio: Every Dance Studio presenta “Ballando Ballando”.

Sabato 14 Settembre
– Dalle ore 16.00, Corso Italia: “Perdono dei Sapori”;
– Ore 16.00, Sala della Musica | Piazza della Libertà: “III Concorso Miglior Vinsanto Artigianale – Edizione 2019”, fase preliminare;
– Ore 21.30, Piazza Masaccio: “DIROTTA SU CUBA in concerto”. In caso di maltempo il concerto si svolgerà al Teatro Masaccio. Ingresso gratuito.

Domenica 15 Settembre
– Dalle ore 09.00, Centro Storico: “Mercatino delle Idee – Opere del Proprio Ingegno, Collezionismo e Vintage”;
– Dalle ore 10.00, Corso Italia: “Perdono dei Sapori”;
– Dalle ore 15.00 alle ore 18.00, Museo delle Terre Nuove | Palazzo d’Arnolfo: “Il piccolo Masaccio e le Terre Nuove” – proiezione del corto animato dedicato alla storia di Castel San Giovanni. Durata proiezione 15’;
– Ore 16.00 Sala della Musica | Piazza della Libertà: “III Concorso Miglior Vinsanto Artigianale – Edizione 2019”, fase finale;
– Ore 19.00, Piazza Masaccio: “Tombola del Perdono”, a cura del Concerto Comunale – montepremi € 1.500;
– Ore 20.30, Palazzo d’Arnolfo: “Sapori della Terra di Masaccio” – cena alla scoperta della tradizione culinaria del territorio. Prenotazione obbligatoria presso l’Associazione Pro Loco San Giovanni Valdarno “Roberto Costagli”;
– Ore 21.30, Piazza Masaccio: Harmony Club presenta “Harmony sotto le stelle”.

Lunedì 16 Settembre
– Ore 08.00 – 20.00, Corso Italia: “Fiera del Perdono”;
– Ore 21.15, Piazza Masaccio: “Concerto del Perdono” – con la partecipazione del Concerto Comunale Città di San Giovanni Valdarno;
– Ore 23.00, Lungarno: Spettacolo Pirotecnico a cura della ditta “Soldi”.

Durante le Feste del Perdono, dal 12 al 16 settembre, in Piazza della Libertà, sarà in funzione il Luna Park!
Tutte le manifestazioni della Rificolona e del Perdono sono ad ingresso gratuito.

Ma come nasce la Festa del Perdono?
L’Oratorio (l’attuale Basilica di S. Maria delle Grazie) è sempre stato ricordato per le solenni funzioni celebrate, tanto da far esclamare che la chiesa si trovava “In continua festa”, tuttavia alcune di queste hanno sempre avuto una solennità tutta particolare, specialmente quella dell’Assunta e del Perdoncino. Le feste che hanno richiamato in modo particolare gran folle di fedeli sono quelle connesse a speciali indulgenze e la più remota è quella concessa da Papa Innocenzo VIII il 4 novembre 1486. Il pontefice concesse un’indulgenza perpetua di 10 anni e 10 quarantene, nella prima domenica dopo l’Assunta, ai visitatori ed offerenti elemosine al detto Oratorio.
Numerose altre indulgenze furono elargite da diversi Papi e Vescovi nei secoli successivi e, nei tempi passati, i fedeli apprezzavano particolarmente il valore di queste indulgenze, tanto che muovevano dal Valdarno e da altre regioni. Ogni anno, nei giorni del Perdono grande d’agosto e per la “Festa dell’incendio” o Perdoncino, numerosi pellegrini si recavano in pellegrinaggio all’Oratorio.
La festa più solenne dell’anno è sempre stata quella del Perdono d’agosto che, fin dai primi anni, assunse anche un carattere popolare. I fedeli che si recavano alla Basilica, dopo le solenni funzioni religiose, avvertivano anche il desiderio di dar vita a manifestazioni giocose e sorsero così i primi trattenimenti popolari. La Festa del Perdoncino si celebra la terza domenica di settembre in ricordo di due fatti notevoli: l’anniversario dell’incendio del Santuario e la consacrazione del Santuario avvenuta il 27/9/1885.
Col tempo anche i centri vicini sentirono il desiderio di avere la loro festa, per cui chiesero ed ottennero delle indulgenze per determinati giorni dell’anno e particolarmente nei mesi estivi. Così le feste del Perdono divennero e sono tutt’oggi una caratteristica di tutta la vallata.

Condividi questa notizia