Festa della Transumanza e della patata di montagna a Usseglio (TO) | 5 – 6 ottobre 2019


Benvenuti alla Dèsarpa 2019 la quinta edizione della Festa delle Mandrie, che si svolge ad Usseglio ed offre ai visitatori la possibilità di partecipare direttamente ad un evento di genuina cultura valligiana .
Il termine franco-provenzale “dèsarpa” indica il ritorno a valle delle mandrie degli alpeggi. Le prime nevi sulle vette più alte delle valli di Lanzo annunciano la conclusione del lungo periodo di lavoro estivo in alpeggio.
E’ un giorno di festa, che conclude una stagione significativa per la vita dell’allevatore, degli animali e di tutta la montagna.
Cento giorni di duro lavoro, a contatto con gli animali e con i pascoli, per produrre la vera Toma di Lanzo d’Alpeggio.
Un lavoro importante che aiuta a salvaguardare il delicato paesaggio alpino.

LE BOVINE DEI NOSTRI MONTI
Le bovine, robuste e di bassa statura, sono perfettamente adattate all’ambiente montano, sono diverse nel colore del manto, nella conformazione della testa e delle corna e per il carattere.
La pezzata rossa, più mansueta, produce più latte; la pezzata nera e la castana, più aggressive, sono protagoniste delle battailes delle reines (Regine).
IL GERGO DEI PASTORI NEL DIALETTO FRANCOPROVENZALE DI USSEGLIO
Nella prima metà del Novecento, all’interno del dialetto ussegliese esisteva un gergo, “l’ingerk” legato al mondo della pastorizia, elaborato con parole volutamente incomprensibili agli estranei. Quando i pastori di Usseglio andavano nelle cascine della pianura per l’acquisto o l’affitto delle pecore, non volevano essere compresi nei loro discorsi e così parlavano “l’ingerk”, un mezzo di identificazione e riconoscimento reciproco in opposizione alla popolazione circostante. Nell’“ingerk” dei pastori ussegliesi il FORMAGGIO era LA QUELA, il LATTE veniva detto LOU BIANCHAT e la CASA diventava LA TABUSSA.
IL MERCATO DEL TERRITORIO
I FORMAGGI DELLE ALPI
Nel cuore delle Alpi Occidentali, tra le vette più alte delle Alpi Graie, dove otto vette superano i 3000 metri di altezza, si producono formaggi dal sapore unico, grazie alle diverse varietà di erbe molte delle quali in fiore, che crescono allo stato naturale e da sempre senza pesticidi, diserbanti, fertilizzanti chimici.
E’ qui che il margaro, con le sue sapienti mani e con metodi che si tramandano da generazioni, produce la Toma di Lanzo d’Alpeggio, La Toma di Lait Brusch, i Formaggi Erborinati, il Burro, per non dimenticare il Bruss ed i deliziosi formaggi di Capra e di Pecora.
NEL MERCATO CONTADINO che sarà allestito sul piazzale adiacente al Municipio del Comune di Usseglio, i contadini saranno a disposizione per svelare alcuni segreti e dare informazioni con scambio di saperi: anche i cittadini potranno avvicinare i segreti dell’agricoltura, assaggiando qua e là.
GLI ALTRI PRODOTTI
L’offerta dei prodotti prosegue con i salumi come il salame di turgia, il lardo delle valli di Lanzo, le mocette, i prodotti da forno come i torcetti, le paste di meliga e i basin d’Ussei, senza contare i mieli, i liquori alle erbe alpine, mele di antiche varietà piemontesi dai produttori e trovare le varie varietà di patate: dalla gialla Majestic e Kennebec, Monalisa e la Vivaldi più adatta alla frittura, alla rossa desiree Cherie, adatta per gli gnocchi, e la viola, molto utilizzata per decorare vari piatti. La patata sarà con i formaggi la vera protagonista della giornata di DOMENICA 6 OTTOBRE: potrete assaporare i piatti a base di patate e formaggi presso il padiglione e presso le attività ristorative convenzionate.
PER I BAMBINI. Margari, pastori, bovini, erba profumata, latte fresco, campanacci…….. Una giornata dai colori e suoni della transumanza! Quale legame tra loro? ….Con suonatori e il caratteristico cappello e bastone da marghè accompagneremo le mandrie lungo la transumanza fino al centro di Usseglio, non senza prima aver assaporato pane casereccio con miele, burro d’alpeggio con zucchero e gli immancabili formaggi di montagna. Arrivati ci attenderà una piscina di fieno dove potremo nuotare tra i profumi delle erbe aromatiche di montagna, assisteremo al rito della mungitura come si svolgeva un tempo, laboratori didattici, come nasce il burro d’alpeggio, percorsi sensoriali come si riconoscono i formaggi di montagna, racconti tratti dal libro “Usoeil Uxellos Usseglio” “storie di animali tra realtà e fantasie” a cura degli amici della biblioteca comunale, la mostra fotografica “Le melodie dei monti” curata da Giusi Gallo e poi….. la distribuzione a tema della “Fiocca”.

PROGRAMMA
SABATO 5 Ottobre
Alla presenza della televisione: Antenna Uno e di Carlotta Iossetti (Principessa Odessa nella Melevisione) che presenteranno la giornata.
Ore 14,00 Ritrovo presso il piazzale “Albergo Furnasa” dove saranno distribuite le canne da pastore e i cappelli che ci accompagneranno nel viaggio verso le “muande”. Si partecipa poi con i margari a caricare tutto l’occorrente portato in alpeggio sui carri e sui basti di muli e cavalli. Si caricano gli ultimi deliziosi formaggi creati con il latte profumato di erbe alpine; infine si avvia uno spontaneo ed eccitante “Rodeo” che vede i margari impegnati ad allacciare al collo delle mucche i grandi Rudun (campanacci) e i festoni preparati in precedenza dai bambini. Terminata la preparazione per il viaggio di ritorno, si gusterà una merenda a base di toma d’alpeggio, pane nero con burro e zucchero, lardo.
Ore 16,00 Partenza
Gli elfi usciti dai boschi saluteranno con occhi malinconici i pastorelli che hanno giocato a nascondino con loro in questi tre mesi in alpeggio. Accompagnati dal fragore dei rudun, scenderemo verso il paese, dove le mandrie saranno accolte con tanta musica e calore. Si potrà assistere al rito della mungitura, come si svolgeva un tempo. I piccoli visitatori e gli accompagnatori potranno partecipare attivamente ai Laboratori dedicati agli Itinerari dei formaggi intorno al Monte Lera… e fare un tuffo nella piscina di fieno dai profumi aromatici di erbe alpine.
Ore 19,30 Cena del MARGHE’ in allegria e amicizia con Carlotta Iossetti e Magna Angiolina

DOMENICA 6 OTTOBRE
Apertura del mercato contadino, con la partecipazione di produttori di patate di Montagna di varie tipologie e qualità, mele di antiche varietà piemontesi, prodotti degli orti ussegliesi, formaggi d’alpeggio e tanto altro.
Ore 10,30 Santa Messa, benedizione delle mandrie e bandiere delle sedi locali dei Coldiretti.
ORE 12,30 Pranzo del pastore presso i ristoranti e area fiera, con piatti a base di patate, gnocchi, tagliere di formaggi d’alpeggio e raclette di toma su pane rustico di montagna e molto altro ancora.
Ore 17,00 Premiazione dei produttori di patate presenti: premi particolari al produttore della patata più grande e a quella più curiosa.
La giornata sarà allietata da gruppi folcloristici.

Usseglio si trova nelle valli di Lanzo a soli 69 Km da Torino

PER GLI AMICI CAMPERISTI IL PAESE E’ DOTATO DI UNA AREA CAMPER ATTREZZATA centro paese.

Per info tel. 338 1746454 – 347 3113981 – www.eventiusseglio.it

Condividi questa notizia