L’Unpli alla Borsa Mediterranea del Turismo archeologico di Paestum (SA) | 17 novembre 2019


La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si conferma un evento originale nel suo genere: sede del primo e più grande Salone Espositivo al mondo del patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali; luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; opportunità di business con il Workshop con i Buyer esteri selezionati dall’ENIT e i Buyer nazionali dell’offerta del turismo culturale ed archeologico.

Un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO, UNWTO e ICCROM oltre che da circa 10.000 visitatori, 100 espositori con 20 Paesi esteri, 70 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 100 operatori dell’offerta, 100 giornalisti.

L’Unione Nazionale delle Pro Loco partecipa da protagonista alla ventiduesima edizione della “Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” che è in corso a Paestum (Salerno). Domenica, nella giornata di chiusura dell’evento, i riflettori saranno puntati sul convegno dal titolo “Comunità locali e patrimoni immateriali: la rete delle Pro Loco in ambito Unesco” organizzato dall’Unpli; i lavori si concluderanno con l’assegnazione del premio “Paestum Mario Napoli” all’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, ritirerà il premio il presidente La Spina. Il programma del convegno. Apertura affidata ai saluti istituzionali a cura di Antonino La Spina (presidente Unpli) e Roberto Prescendi (segretario generale Unpli). Interverranno Fernando Tomasello, resp. dipartimento Cultura e paesaggio Unpli, su “L’impatto socio-economico dell’attività delle Pro Loco”, Pietro Guerra, consigliere nazionale Unpli, su “Siti Unesco e ruolo delle Pro Loco” e Leandro Ventura, direttore Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia su “La collaborazione ICDe – UNPLI: le potenzialità della sinergia”; a seguire le relazioni di Gabriele Desiderio, coordinamento progetti UNPLI, sul tema “La rete italiana delle Ong accreditate presso l’Unesco” e Valentina Zingari, Facilitatore convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio immateriale e Vincenzo Capuano, resp. “Associazione Sant’Antuono e le battuglie di pastellessa” su “La comunità di Macerata Campania ed i bottari”. Concluderà i lavori Ugo Picarelli, direttore Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. La Bmta. La “Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” promuovere i siti e le destinazioni di richiamo archeologico, favorisce la commercializzazione, contribuisce alla destagionalizzazione e a incrementare le opportunità economiche.

La manifestazione conta 100 espositori, di cui 25 da Paesi esteri, ed è sede del più grande salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico. La Bmta è anche l’unico evento al mondo che consente l’incontro con il business professionale, gli addetti ai lavori, i viaggiatori, gli appassionati, il mondo scolastico e universitario. All’evento interverranno 300 relatori e 120 operatori dell’offerta; in programma 60 tra conferenze e incontri, 100 i giornalisti accreditati.

 

Di seguito il programma:

Sala Velia ore 11.30 – 13.00

Saluti istituzionali
Antonino La Spina Presidente Nazionale UNPLI
Roberto Prescendi Segretario Generale UNPLI

intervengono
Fernando Tomasello Responsabile Dipartimento Cultura e paesaggio UNPLI
L’impatto socio-economico dell’attività delle Pro Loco
Pietro Guerra Consigliere Nazionale UNPLI
Siti UNESCO e ruolo delle Pro Loco
Leandro Ventura Direttore Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
La collaborazione ICDe – UNPLI: le potenzialità della sinergia
Gabriele Desiderio Coordinamento progetti UNPLI
La rete italiana delle Ong accreditate presso l’UNESCO
Valentina Zingari Facilitatore convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio immateriale
Comunità in rete: il caso del Tocatì
Vincenzo Capuano Responsabile “Associazione Sant’Antuono e le battuglie di pastellessa”
La comunità di Macerata Campania ed i “bottari”

consegna del Premio Paestum “Mario Napoli” all’UNPLI

 

 

 

Condividi questa notizia