POLENTA. SEMI, FARINE, RICETTE E RITUALI. La polenta nella macroregione alpina lombarda | 7 dicembre 2019


Evento diffuso – SABATO 7 DICEMBRE 2019
Albavilla, Bedizzole, Bregnano, Carbonara al Ticino, Flero, Gandino, Martinengo e Tremosine sul Garda
www.polenta.lombardia.it

E’ con immenso piacere che il Presidente Pietro Segalini e tutto il Consiglio di Amministrazione delle Pro Loco della Lombardia, per la prima volta e grazie alla collaborazione e coinvolgimento di otto Pro Loco, ha partecipato ad un Bando di Regione Lombardia riuscendo ad ottenere un co-finanziamento dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale – AESS e di Regione Lombardia per il progetto presentato. Progetto realizzato grazie alla preziosa collaborazione della Dottoressa Maura Cetti Serbelloni e a tutti i collaboratori che sinergicamente hanno lavorato per la buona riuscita.
Il Comitato Regionale UNPLI -Pro Loco della Lombardia-, grazie al co-finanziamento sta coordinando, realizzando e promuovendo in collaborazione con le Pro Loco di Albavilla (CO), Bedizzole (BS), Bregnano (CO), Carbonara al Ticino (PV), Flero (BS), Gandino (BG), Martinengo (BG) e Tremosine sul Garda (BS) il progetto POLENTA, un’azione di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale partecipata dalle comunità e organizzata dalle Pro Loco Lombarde grazie alla loro speciale conoscenza dei territori, delle tradizioni e delle persone.
Il co-finanziamento è stato ottenuto con una proposta vincente all’invito alla presentazione di progetti di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale e della lingua lombarda di Regione Lombardia.
Salvaguardiamo le pratiche, le conoscenze e i saperi collegati alla tradizione della polenta come parte dell’identità della macroregione alpina lombarda.
I risultati che intendiamo raggiungere sono:
• la conoscenza e la trasmissione delle pratiche, dei saperi e dei prodotti;
• la valorizzazione e la promozione della polenta come componente identitaria dell’alimentazione alpina lombarda;
• l’innovazione a livello di filiera macroregionale;
• la comunicazione e la diffusione del progetto, con il coinvolgimento di sempre nuove comunità e territori.

Identità e varietà di pratiche, conoscenze e saperi vengono narrati, spiegati, mostrati, condivisi, trasmessi e vissuti in una manifestazione diffusa: otto eventi locali che si svolgeranno contemporaneamente in otto località lombarde sabato 7 dicembre 2019. Otto diversi modi di raccontare e vivere il patrimonio alimentare.
Un patrimonio vivente e vitale, che cambia continuamente in ogni anello della filiera: dall’agricoltura (produzione delle varietà di mais) alla trasformazione (produzione di farine) alla preparazione e ai rituali del consumo (ricette, riti e occasioni).

L’innovazione gioca un ruolo fondamentale nel preservare nel cambiamento la vitalità e la coerenza dei saperi e delle pratiche.

Per questo, POLENTA è anche un forum intersettoriale che è stato inaugurato il 30 ottobre 2019 per individuare opportunità, creare sinergie e inaugurare nuove forme di dialogo e cooperazione per tutti gli attori coinvolti o anche solo interessati.

 

www.polenta.lombardia.it

Condividi questa notizia