Un corso per i patrimoni culturali


Presentiamo un interessante corso di aggiornamento professionale realizzato dall’Università di Firenze presso Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia sui temi della tutela e valorizzazione dei patrimoni culturali immateriali e materiali.

HERITAGES: Pedagogical approach to the safeguarding and valorization of Cultural Heritage

Presentazione del corso
Il Corso di aggiornamento si configura come percorso formativo interdisciplinare, rivolto alla progressiva acquisizione di conoscenze, competenze e strumenti per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale e materiale dei territori con un approccio integrato, nel quadro di processi di sviluppo sostenibile. Il Corso si articola in quattro moduli frequentabili anche separatamente, che prevedono 110 ore di didattica a distanza e in presenza e 50 ore di attività di tirocinio. La didattica a distanza sarà realizzata attraverso l’analisi di casi di studio ed elaborazione di un project work.

Presentazione delle domande
Scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione è fissato al 15 Dicembre 2015, sia al corso intero che ai singoli moduli. Le domande di iscrizione dovranno pervenire alla Segreteria post-laurea: via Gino Capponi 9 – 50121 Firenze. Modulistica ed istruzioni scaricabili al seguente indirizzo: http://www.scifopsi.unifi.it/vp-122-corsi-di-aggiornamento-professionale-a-a-2015-16.html

Programma del corso e calendario LEZIONI
PRESENTAZIONE DEL CORSO: Dicembre 2015 (da confermare)

• SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE EDUCATIVA DEL PATRIMONIO CULTURALE: IL QUADRO DI RIFERIMENTO CONCETTUALE E NORMATIVO
16 gennaio: Le strategie e le politiche nazionali e internazionali di salvaguardia e valorizzazione educativa del patrimonio culturale (definizioni, ambiti di intervento e aggiornamenti)
20 febbraio: La Convenzione Unesco per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale: concetti, strumenti, sfide
16 giugno: Diritti dell’uomo, diritti culturali e comunità di eredità: il patrimonio culturale per l’inclusione sociale

• DISPOSITIVI FORMATIVI INNOVATIVI PER LA SALVAGUARDIA DINAMICA E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE
19 marzo: Valorizzazione educativa in contesti dell’educazione formale e non formale in un prospettiva di lifelong learning
17 giugno: Metodologie partecipative per l’identificazione del patrimonio culturale immateriale e la realizzazione di inventari del Patrimonio immateriale
18 giugno: Modelli di governance: possibili ruoli e funzioni del terzo settore
16 aprile: Il patrimonio culturale e lo sviluppo territoriale (reti, musei ed ecomusei, innovazioni tecnologiche e sperimentazioni di frontiera)

• DALLA FORMAZIONE AL LAVORO: PATRIMONIO CULTURALE COME OPPORTUNITÀ DI IMPRESA
9 luglio: Educare – educarsi all’imprenditorialità: potenzialità del Terzo Settore
21 maggio: L’economia delle identità: il patrimonio culturale tra valorizzazione economica, comunità di pratica e identità locali
18 giugno: Esperienze e competenze. Esempi europei e internazionali, nuove visioni e valori del patrimonio culturale

• DALLE STRATEGIE INTERNAZIONALI A EUROPA 2020: FLAGSHIP INITIATIVES E PROGETTAZIONE EUROPEA
16 aprile: Principali opportunità di Fund Raising

DOWNLOAD MATERIALI:

Con la partecipazione per la didattica frontale e laboratoriale: Giovanna Del Gobbo, Paolo Orefice, Glenda Galeotti, Emanuela Rossi, Francesco Dainelli, Romina Nesti, Chiara Balestri (UNIFI); Valentina Lapiccirella Zingari, Pietro Clemente, Alessandra Broccolini (Simbdea); Emilio Cabasino (Mibact); Lauso Zagato (Centro Studi Diritti Umani, Università Ca’ Foscari di Venezia); Nevenka Bogataj (Istituto Sloveno Educazione Adulti); Benedetta Ubertazzi (Università di Macerata); Harriet Deacon, Chiara Bortolotto, Marc Jacob (Trainers Unesco); Renata Meazza (AESS, Regione Lombardia); Carlo Francini (Ufficio UNESCO – Firenze); Daniele Jallà (Icom Italia); Mario Turci (Fo.Cu.S, Fondazione Culture Santarcangelo di Romagna); Associazione Tapis Plein Bruxelles (coordinamento ICHNGO Forum); Piercarlo Zingari (SBI, Società Botanica Italiana); Gabriele Desiderio (UNPLI, Unione Nazionale Pro Loco); Andrea Rossi (Ecomuseo del Casentino). Con la partecipazione per casi di studio, workshop e-learning: Ecomuseo del Casentino; Festival internazionale Tocatì di Verona; Associazione conservazione tradizioni popolari e Museo internazionale delle marionette di Palermo; Fondazione Culture Santarcangelo di Romagna; Piccolo Cinema di Torino; El Felze, associazione dei mestieri che contribuiscono alla costruzione della gondola, Venezia; R.E.I.L, Registro delle Eredità intangibili della Lombardia; UNPLI, Unione Nazionale Pro Loco; Il Forum internazionale delle associazioni accreditate per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, ICHNGO Forum; Instituto Catalán de Investigación en Patrimonio Cultural – Università di Girona.

Condividi questa notizia