Verrà triplicata la quota di finanziamento destinata a progetti per la realizzazione di ciclovie turistiche e ciclostazioni, nonché per la sicurezza della ciclabilità cittadina. E’ quanto prevede la nuova Legge di Stabilità con il finanziamento di 91 milioni di euro in tre anni, destinato a progetti sugli itinerari turistici e a piedi. Nello specifico, si tratta di progetti per la realizzazione di ciclovie turistiche e ciclostazioni, nonché strutture per la sicurezza della ciclabilità cittadina.

Nell’ambito del lavoro di valorizzazione e promozione del Cammino che collega Canterbury a Roma, è stato istituito un intergruppo parlamentare denominato, appunto, “Via Francigena”. Inoltre, alla Camera è stata depositata una mozione dagli On. Romanini, Maestri e Pagliari, che dovrà essere discussa nei prossimi mesi e che pone le basi per l’ottenimento del riconoscimento dell’Unesco della Via Francigena. L’iniziativa era partita qualche mese fa dal comune di Fidenza che, insieme al comune di Monteriggioni e all’Associazione Europea delle Vie Francigene, sostiene la candidatura della Via Francigena a patrimonio dell’Unesco.Via_Francigena

Condividi questa notizia