L’Unpli dona 200 mila euro ai terremotati


amatriciana-per-amatrice-logoVenerdì 14 ottobre ad Amatrice la cerimonia di consegna fondi raccolti

Roma, 10 ottobre 2016. Venerdì 14 ottobre l’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (UNPLI) consegnerà, a nome delle sei mila Pro Loco, una prima tranche dei proventi, ad oggi pari alla cifra di 200 mila euro raccolti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia. La cerimonia si svolgerà a mezzogiorno ad Amatrice presso la sede provvisoria del Comune, alla presenza del Sindaco Sergio Pirozzi, dei rappresentanti della Pro Loco di Amatrice e delle autorità locali. Sono più di duecento le Associazioni Pro Loco che si sono mobilitate per raccogliere fondi in favore dei comuni terremotati, seguendo l’appello del Presidente UNPLI, Claudio Nardocci, lanciato nelle prime ore successive al sisma del 24 agosto. Il Presidente nazionale delle Pro Loco ha espresso commozione ed orgoglio per questo “primo risultato raggiunto dalle associate”.
«Sono commosso e al tempo stesso orgoglioso nel prendere atto della generosità dei volontari delle nostre Pro Loco, che hanno prontamente aderito all’iniziativa “Un’amatriciana per Amatrice” ideata dall’UNPLI e che stanno continuando ad inviare denaro destinato alle vittime di questa tragedia – ha dichiarato il Presidente UNPLI, Claudio Nardocci – ancora una volta le Pro Loco hanno dimostrato di avere un grande cuore e di essere solidali, soprattutto in queste circostanze. Mi auguro, tuttavia, che questo sia il primo di una serie di risultati e che si continui ad organizzare iniziative solidali perché insieme possiamo fare di più».
I fondi raccolti saranno devoluti equamente ai tre comuni maggiormente colpiti dal sisma: Amatrice, Accumoli a Arquata del Tronto. Una parte dei fondi sarà distribuita, in accordo con i sindaci, anche a tutti gli altri comuni del centro Italia danneggiati dal sisma. (Maria Enrica Rubino)

Condividi questa notizia