Dies Natalis – La Natività nei Sassi di Matera


Alle 16.00 di domani 17 dicembre, l’inaugurazione nei Sassi di Matera della più grande Natività mai realizzata finora: oltre 150 figuranti in scena, giochi di luci, video mapping, quadri plastici, degustazioni di specialità tipiche e mercatini natalizi. Ad abitare il Presepe i figuranti volontari delle Pro Loco coordinati da Unpli Basilicata con numerosi migranti con costumi di scena realizzati dalle detenute del carcere di Lecce e del carcere di Trani. E percorsi guidati per sordi e ciechi.

MATERA – “Dies Natalis – La Natività nei Sassi di Matera” prenderà vita domani 17 dicembre alle 16.00. L’evento più spettacolare dell’anno, incentrato sull’incontro fra religiosità, arte e cultura, è stato organizzato da Murgiamadre e Bit Movies, in collaborazione con UNPLI Basilicata, Parco della Grancia e Arcidiocesi di Matera-Irsina, col patrocinio del Comune di Matera. Un evento per l’intero territorio lucano vista anche la partecipazione attiva di numerose pro loco lucane, di una pro loco pugliese e di una calabrese, tutte sotto il coordinamento dell’UNPLI Basilicata.

Proprio per sottolineare questo legame con il territorio, l’inaugurazione riguarderà soprattutto i cittadini ed i visitatori. Solo alle 18.30, infatti, è previsto l’intervento dell’Arcidiocesi e dei rappresentanti delle Istituzioni locali.

“Dies Natalis – La Natività nei Sassi di Matera” è un’esperienza unica che combina il valore estetico, spirituale, sociale e storico, in un territorio che diventa un “luogo vivo della memoria”, un luogo che il visitatore attraversa per diventarne parte e interiorizzarlo completamente.

Saranno circa 450 i figuranti volontari delle Pro Loco (150 al giorno) coordinati da UNPLI Basilicata, tra cui numerosi migranti coordinati dai volontari delle associazioni locali. 83 dei costumi di scena sono stati realizzati in tre giorni dalla Cooperativa “Made in Carcere” fondata da Luciana Delle Donne. A cucirli dieci detenute del carcere di Lecce e 4 del Carcere di Trani.
Durante il percorso – nel quale verrà riprodotta la quotidianità di Betlemme – è prevista anche una degustazione di prodotti a km zero.

Dies Natalis ripercorre anche la storia della tradizione del Presepe in Italia. I visitatori, infatti, potranno ammirare Quadri Plastici, che riprodurranno scene sacre di Giotto, ed il presepe francescano.

Alla visita, per la prima volta, potranno accedere anche soggetti con disabilità sensoriali e ipovedenti che per l’occasione verranno seguiti dai volontari esperti dell’Associazione Sassi e Murgia, e dall’ ISITT (ISTITUTO ITALIANO TURISMO PER TUTTI), promotore del turismo accessibile in Basilicata (per info e prenotazioni: 320/4429909). Ai visitatori non udenti sarà consegnato anche un kit con un’audioguida per il percorso presepiale e ci saranno a disposizione dei traduttori LIS.

La direzione artistica del Dies Natalis è di Claudio Paternò (Officina Rambaldi) e la regia è affidata a Rossella Sapio.

«La Natività nei Sassi di Matera intende aggiungere un nuovo tassello pregiato alla narrazione della Città, raccontandone l’anima cristiana – afferma il direttore artistico Claudio Paternò – attraverso una narrazione articolata, a più livelli, arricchita di elementi simbolici come l’Arcangelo Gabriele che accompagnerà il visitatore dalla Creazione alla nascita di Nostro Signore Gesù, fino all’Epifania, dove, come Cristo si rivela ai Magi, Dio si rivela agli uomini, e Matera svela il suo Genius loci ».

«Un ringraziamento speciale va alla Diocesi di Matera-Irsina e all’UNPLI Basilicata «che insieme ai cittadini materani hanno dato buona prova di grande passione e disponibilità nel collaborare alla realizzazione di questo grande evento, non da semplici spettatori ma da protagonisti», aggiunge Francesco Ruggieri, presidente dell’Ass. Murgiamadre, organizzatrice con Bit Movies di Dies Natalis.

“Le Pro Loco partecipanti sono davvero molto entusiaste – sottolinea Rocco Franciosa, Presidente Unpli Basilicata – e l’emozione è grandissima di rivivere da protagonisti la magia del Presepe nei Sassi per lanciare al mondo un messaggio di amore e fraternità. Un ringraziamento agli organizzatori che hanno inteso riprendere lo spirito originario ed al Presidente Unpli Nazionale Nino La Spina per il supporto nel coinvolgimento degli altri comitati delle Pro Loco italiane”.

Negli anni passati oltre 70 mila visitatori provenienti da tutta Italia hanno scelto Matera per il mese di Dicembre (escluso Capodanno) attratti dal Presepe Vivente UNPLI, ideato dal past Presidente Claudio Nardocci, entrato nel 2010 nel Guinness dei Primati come quello più grande al mondo con personaggi viventi grazie alla straordinaria partecipazione dei figuranti volontari delle Pro Loco.

Per facilitare il flusso di informazioni sugli eventi legati al Presepe Vivente, sulla viabilità migliore, sui parcheggi disponibili, sui punti di ristoro e di soccorso, e su tanti altri servizi, i visitatori potranno scaricare gratuitamente l’app. ufficiale, InfoSmartCity (www.infosmartcity.it ) realizzata dalla società informatica Macnil Gruppo Zucchetti.

Altre informazioni:

Ticket Ingresso Presepe + Degustazione (per prenotazioni chiamare il Numero Verde 800-59.82.52)

7,00 € over 18

4,00 € residenti materani

6,00 € gruppi oltre i 20 partecipanti

5,00 € under 18

1,00 € disabili e under 10 accompagnati dai genitori

Tutti i ticket danno diritto ad uno sconto del valore di 5 euro per alcuni degli eventi organizzati in Basilicata (Spettacolo della Grancia, Volo dell’Angelo e voli in mongolfiera).

 

presepematera2016b

 

Sito Internet Dies Natalis: www.presepe.matera.it

UFFICIO STAMPA DIES NATALIS

Fabio Dell’Olio, fabio.dellolio@gmail.com – M. 327-8318829

Annamaria Minunno, a.minunno@gmail.com – M. 347-8763152

Condividi questa notizia