La Pro Loco Nola consegna il ricavato della raccolta “Con Paolino verso il Natale”


La consegna a Padre Beniamino Depalma.

Tutto è nato da un Giglio, dall’amata macchina da festa nolana, riprodotta in scala 1:25 da un artista del posto, il Maestro Francesco Fiscardi, e donata a Monsignor Beniamino Depalma qualche tempo prima di lasciare la guida della Diocesi. È stato questo lo strumento con cui è partita una coinvolgente campagna di solidarietà a beneficio della Caritas Diocesana Nola voluta dallo stesso Vescovo Depalma e lanciata alla Pro Loco Nola.

“Con Paolino verso il Natale” è il nome della raccolta fondi, cominciata lo scorso 7 dicembre in una serata di musica e amicizia alla Chiesa dei Santi Apostoli con il duo di Canta Nola e con i Maestri di Festa del 2017, subito invitati dalla Pro Loco ad assumersi l’impegnativo messaggio di solidarietà enunciato dal Vescovo proprio in quella sede: “Stare vicino agli altri vi fa degni di San Paolino”. Come il Santo della Festa dei Gigli, votato alla causa degli ultimi, nel periodo dell’anno dedicato a chi si vuole bene, è partita una raccolta fondi tra i soci, gli amici della Pro Loco e delle aderenti corporazioni dei Gigli e della Barca della Festa che sarà. E non solo. La raccolta, infatti, è avvenuta con la distribuzione di biglietti tra tutti coloro che hanno voluto lasciare un’offerta presso la sede della Pro Loco, biglietti attraverso cui, a seguito dell’estrazione del lotto del 7 gennaio scorso, è stato individuato il vincitore del Giglio ricevuto e poi donato da Padre Beniamino.

“Siamo onorati di esserci resi utili e teniamo a sottolineare come il risultato siano frutto dell’unione di associazioni e singoli aggregatisi alla Pro Loco” ha dichiarato il vicepresidente della Pro Loco, Giuseppe Bianco “restiamo a disposizione di Monsignor Francesco Marino per portare avanti il messaggio umanitario di Paolino e auspichiamo di affiancare ancora la Caritas Diocesana Nola in periodiche e straordinarie iniziative di raccolta fondi”.
Il ricavato dell’iniziativa, 1.000 €, è stato ieri consegnato nelle mani di Monsignor Depalma in persona e alla presenza del vicedirettore della Caritas Diocesana, Raffaele Cerciello, e servirà a sostenere le numerose Opere Segno implementate sul territorio diocesano e in particolare il programma Emergenza Freddo, che sta vedendo in queste gelide notti d’inverno i volontari Caritas correre da una parte all’altra della Diocesi in soccorso dei senzatetto.

Accolto dal consiglio di amministrazione e dai soci della Pro Loco, dal Maestro Fiscardi, dal vincitore del Giglio, Nicola D’Arienzo, Padre Beniamino nel ringraziare la Pro Loco ha ricordato tutti quanti hanno sostenuto l’iniziativa: “Nella vostra opera di promozione e salvaguardia della cultura e delle tradizioni locali, l’attenzione ai più deboli sia elemento fondamentale affinché la vostra testimonianza sia un pungolo nella coscienza di chi, a vari livelli, si occupa del bene comune. Conservate questa cultura, promuovete questa cultura, attraverso il giglio, che è soltanto un segno, io mi auguro passi sempre di più la cultura della solidarietà e della accoglienza di Paolino”.

Condividi questa notizia