Il Friuli Venezia Giulia accoglie il Folclore del mondo


di Davide Francescutti

Tra luglio e agosto 2017 il Friuli Venezia Giulia diventerà punto di riferimento per le danze e musiche folcloristiche internazionali, grazie a cinque grandi festival più una serata speciale in Villa Manin in cui si esibiranno alcuni tra i migliori gruppi provenienti da ogni parte del mondo. Il tutto grazie alla regia delle associazioni organizzatrici e dell’Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia.
“Eventi - sottolinea Valter Pezzarini presidente dell’Unpli Fvg - che in primis sono occasione di incontro tra diverse culture all’insegna della pace e del rispetto reciproco, preziose occasioni di conoscenza che nel corso degli anni hanno pure dato vita a lunghe amicizie. Da sottolineare pure il volano turistico che riescono ad attivare, grazie al fatto di essere distribuiti in più località del territorio regionale richiamando un folto pubblico. Ora che tutto il mondo cerca di dividersi il folclore è in controtendenza promuovendo l’unità: un messaggio davvero importante, come fondamentale è l’opera culturale di queste manifestazioni”. Alla presentazione della manifestazione, che si è svolta il 30 giugno a Villa Manin, sono intervenuti anche il presidente dell’Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia Giovanni Bressan, che ha lodato il lavoro sinergico tra tutte le realtà, e il consigliere regionale Vittorino Boem che ha sottolineato anche il valore promozionale di queste rassegne per il territorio, lodando anche la passione che mettono i promotori nell’organizzarle.
Gli eventi sono partiti con il 18° Festival Mondiale del Folclore Giovanile Friuli Venezia Giulia, organizzato in sei località regionali (Roveredo in Piano, Capriva del Friuli, Arta Terme, San Vito al Tagliamento, Cormòns e Udine) dal 6 al 12 luglio grazie all’impegno dell’Associazione Folcloristica Giovanile Regionale.
Quest’anno calcheranno i palcoscenici gruppi folcloristici provenienti da Russia, Slovacchia, Spagna, Messico e Slovenia nonché gruppi friulani aderenti all’Associazione. Dal 13 al 18 luglio si prosegue con la 21^ edizione di Folklorama organizzata dal Gruppo Folcloristico Pasian di Prato: formula itinerante in sei località della provincia di Udine (oltre a Pasian di Prato ci sono Fagagna, Cassacco, Pradamano, Bressa di Campoformido e Lestizza) con esibizioni dei gruppi Knahinka dalla Slovacchia, Valdemedel dalla Spagna, Queveri dal Costarica e i padroni di casa pasianesi. La Pro Loco di Aviano è invece l’anima del 49° Festival Internazionale del Folclore - Aviano e Piancavallo in programma dal 4 al 15 agosto con vari spettacoli itineranti sul territorio regionale. Tra gli spettacoli previsti anche la serata speciale di Folclore in Villa, che nel Cortile d’Onore insieme al Comitato regionale delle Pro Loco vedrà gli artisti esibirsi sabato 5 agosto davanti al corpo principale di Villa Manin in un’atmosfera davvero unica: previsti gruppi da Russia, Albania, Colombia, Benin, Sri Lanka e per l’Italia i Danzerini di Aviano padroni di casa. A Tarcento con il Gruppo Folkloristico Chino Ermacora dal 17 al 22 agosto si terrà il 48° Festival dei Cuori: tra parate, spettacoli e mercatini delle tradizioni nella cittadina friulana si esibiranno sette gruppi internazionali, i quali riproporranno i loro spettacoli anche nei centri gemellati di Gemona, sempre in Friuli, e nella cittadina slovena di Bovec.
A chiudere la serie di appuntamenti il 47° Festival Mondiale del Folklore Castello di Gorizia, organizzato dal 24 al 27agosto dall’Associazione Culturale Etnos. Nel capoluogo isontino gruppi folkloristici e complessi musicali provenienti da Benin, Cile, Estonia, Montenegro, Slovacchia, Sri Lanka, Svizzera e Italia in un ricco calendario di esibizioni. Tutti i programmi dettagliati si possono trovare sul sito www.ugf-fvg.org.

Le serate dedicate alle danze e musiche folcloristiche di tutto il mondo sono pure un’occasione preziosa per una scoperta turistica del Friuli Venezia Giulia. In questo numero vi segnaliamo Aviano, cittadina del Friuli occidentale alle pendici dei monti.
Proprio sul suo territorio comunale si trova Piancavallo (1280 metri sul livello del mare), celebre località turistica sia d’inverno (con numerose piste da sci) che d’estate (con sentieristica attrezzata sia per trekking che mountain bike).
Una delle mete del ciclismo, visto che la sua salita è stata tra quelle decisive nell’ultimo Giro d’Italia.

Condividi questa notizia