Sagra di qualità


L’UNPLI - Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia - é stabile punto di riferimento nazionale delle Pro Loco ed è impegnata nella realizzazione di progetti in ambito culturale, sociale, ambientale e nella costruzione di una rete di relazioni con tutti i principali interlocutori di tipo istituzionale, imprenditoriale e con le più rilevanti realtà dell’associazionismo e del volontariato per la promozione del territorio. Anche per queste iniziative l’UNPLI ha ottenuto il riconoscimento da parte della Commissione nazionale per l’UNESCO quale Associazione che persegue con forte impegno la promozione, la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale.
L’UNPLI si impegna a salvaguardare e promuovere le sagre rappresentative della storia e tradizione del nostro paese. Le sagre, infatti, sono espressioni dell’identità e della cultura di un territorio e, come tali, devono essere valorizzate e tutelate anche da eventuali plagi: rappresentano un fondamentale strumento di promozione e valorizzazione dei prodotti tipici del territorio che proprio attraverso la manifestazione esaltano le propie qualità. Negli anni le sagre hanno fatto scoprire varietà ed eccellenze locali, mettendo in luce il legame tra il prodotto e il territorio.
Nell’ambito di questa iniziativa è disciplinato il seguente Regolamento per l’attribuzione di un marchio che identifica in maniera univoca le sagre tradizionali e di qualità, ovvero le manifestazioni che vantano un passato di legame con il territorio e che abbiano come obiettivo la promozione e creazione di sinergie con le attività economiche locali. Il regolamento è anche uno strumento per definire regole univoche e condivise per l’organizzazione di eventi di promozione del prodotto locale e dei suoi piatti tipici, su tutto il territorio nazionale, che prendano in considerazione requisiti di tipo storico-culturale, organizzativi ed anche di ridotto impatto ambientale. L’obiettivo finale del progetto è rendere facilmente identificabili le sagre che realmente operano per la promozione e tutela del territorio.

Articolo 1

Ambito di applicazione e titolarità

La sagra è una festa popolare di carattere locale e di norma con cadenza annuale.
La "Sagra di Qualità” identifica esclusivamente le manifestazioni organizzate dalle Pro Loco che rispondono ai requisiti stabiliti nel presente regolamento.

Articolo 2

Definizione e Obiettivi

La "Sagra di Qualità” identifica le manifestazioni a carattere locale, promosse dai soggetti di cui all’art. 3 e che hanno come obiettivo la promozione dei prodotti tipici dei territori e la tutela della cultura, del folklore, delle tradizioni, del turismo e dell’economia del territorio.
I principali obiettivi della “Sagra di Qualità” sono:
valorizzazione dei prodotti tipici dei territori, individuati anche tra quelli a marchio DOP, DOC, DOCG, IGP, A.Qu.A, IGT e/o SGT, De.C.O., oppure che risultino essere contenuti nella banca dati, ove costituita, relativa ai prodotti agroalimentari tradizionali regionali (v. D.Lgs. n° 173/98, Art. 8 – D.M. n° 350/99 e successive modifiche o integrazioni); per “tradizionale” si intende quel prodotto o piatto le cui metodiche di produzione, trasformazione, conservazione, stagionatura o di preparazione, risultino praticate sul territorio in maniera omogenea e continuativa per un lungo periodo di tempo.
valorizzazione del cibo e dei piatti tipici della cucina tradizionale e contadina.

La "Sagra di Qualità” deve, inoltre, favorire la promozione degli operatori locali del settore enogastronomico e turistico (quali produttori, ristoratori, artigiani, albergatori) come attività economiche correlate alla cultura del cibo.

Articolo 3

Soggetti promotori

Il marchio "Sagra di Qualità” viene rilasciato alle manifestazioni promosse, in forma singola o associata, da Associazioni Pro Loco regolarmente costituite ed iscritte all’UNPLI, nonché dai Comitati territoriali o Comitati regionali UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia).

Articolo 4

Requisiti e concessione

Ai fini dell’attribuzione del marchio “Sagra di Qualità” e delle correlate stelle, la manifestazione deve rispondere ai requisiti contenuti nel presente articolo, a quanto disposto nell’art. 2 e ai criteri di punteggio di cui all’allegato 1. In particolare:

  • la Pro Loco richiedente deve essere iscritta all’UNPLI da almeno 3 anni;
  • la candidatura deve essere presentata in questa pagina (tramite la compilazione del form sottostante) almeno 180 giorni antecedenti alla effettiva data di svolgimento della Sagra;
  • la Sagra per cui viene richiesto il marchio di qualità deve possedere una storicità di almeno 5 anni continuativi;
  • la Sagra deve avere come obiettivo principale la valorizzazione di uno o più elementi elencati all’art. 2.

La concessione del marchio “Sagra di Qualità” è delegata ad una apposita Commissione di Valutazione Nazionale, che procederà con l’attribuzione dei punti necessari a ottenere il riconoscimento di Sagra di Qualità, come previsto in dettaglio nell’allegato 1. E’ facoltà della commissione aggiornare i contenuti dell’allegato 1 dandone tempestiva comunicazione. Completata l’istruttoria la Commissione di Valutazione Nazionale comunicherà alla Pro Loco richiedente l’esito dell’esame della domanda, che potrà comportare:

  1. l’accoglimento e il conseguente inserimento della Sagra nell’Albo nazionale delle Sagre di Qualità;
  2. il rigetto della domanda di iscrizione;
  3. il rinvio ad un supplemento di istruttoria per l’acquisizione di dati ed elementi di valutazione mancanti o ulteriori.

I punti attribuiti dalla Commissione a ciascuna Sagra oggetto di valutazione daranno luogo agli esiti previsti dalla seguente scala di valore:

 PUNTI ATTRIBUITI ESITO
 Da 0 a (24) Rigetto della domanda / richiesta integrazioni
 Da 25 a 50  Attribuzione marchio
 Da 51 a 74 Attribuzione marchio + 1 STELLA
 Da 75 a 99  Attribuzione marchio + 2 STELLE
Da 100 a 124 Attribuzione marchio + 3 STELLE
Da 125 a 149 Attribuzione marchio + 4 STELLE
Da 150 in su Attribuzione marchio + 5 STELLE

La concessione del marchio “Sagra di Qualità” dura un anno e può essere rinnovata di anno in anno a seguito della ispezione positiva della Sagra in corso d’opera, effettuata da almeno due membri della Commissione di Valutazione Nazionale.

Articolo 5

MARCHIO

Il marchio “SAGRA DI QUALITÀ” deve essere utilizzato dalle Pro Loco a cui viene concesso nel pieno rispetto del presente regolamento.
Il marchio verrà inviato contestualmente al rilascio dell’approvazione della commissione e dovrà essere riprodotto integralmente senza nessuna variazione di forma, colore, proporzioni.

5.1 Condizioni di utilizzo

Il Marchio può essere utilizzato esclusivamente collegato al nome della “Sagra” riconosciuta dal presente regolamento e potrà essere apposto su:

  • abbigliamento del personale coinvolto nella manifestazione;
  • gadget promozionali;
  • materiale informativo e pubblicitario;
  • menù dei ristoranti che propongono piatti a tema legati alla manifestazione.

L’utilizzo del marchio è vietato nei seguenti casi:

  • non conformità ad uno o più dei requisiti contenuti nel presente regolamento;
  • modifiche apportate all’organizzazione della manifestazione tali da compromettere la conformità della sagra ai requisiti contenuti nel regolamento;
  • revoca del riconoscimento.

L’eventuale revoca per l’utilizzo del MARCHIO ha effetto immediato a partire dalla data della comunicazione; in caso di illegittimo utilizzo l’Unpli procederà avverso l’abuso ricorrendo a tutte le azioni di tutela previste dalla normativa vigente.

Articolo 6

Albo Nazionale “Sagre di Qualità”

E’ istituito un Albo Nazionale “Sagre di Qualità” gestito dall’UNPLI in cui sono inserite le manifestazioni riconosciute tali.

Articolo 7

COMMISSIONE NAZIONALE DI VALUTAZIONE

La Commissione Nazionale di Valutazione è composta dal Presidente dell’UNPLI o da un suo delegato, dal responsabile del dipartimento UNPLI per la Sagra di Qualità, e da 7 componenti appositamente nominati. La commissione potrà operare in collaborazione con il comitato tecnico nazionale che esprimerà pareri consultivi e a cui potrà partecipare un rappresentante per Regione appositamente indicato.

La Commissione è presieduta dal Presidente dell’UNPLI.
La Commissione al fine di esprimere il giudizio finale sull’attribuzione o meno del marchio “Sagra di Qualità” richiederà il parere preventivo del Presidente del Comitato Regionale UNPLI competente.
La Commissione procederà all’esame della documentazione prodotta dalla Pro Loco richiedente valutando il possesso o meno dei requisiti previsti nel presente Regolamento, cui seguirà una valutazione in corso di svolgimento della medesima “Sagra”.
La Pro Loco richiedente dovrà garantire l'ospitalità compreso i costi di trasferimento, ad almeno due componenti della Commissione di valutazione. La Commissione comunicherà l’esito al soggetto promotore e al Comitato Regionale Unpli interessato e in caso di esito positivo procederà all’iscrizione nell’apposito Albo. Il giudizio finale espresso della Commissione è insindacabile.

Articolo 8

VERIFICH PERIODICHE E SANZIONI

La Commissione Nazionale di Valutazione effettua indagini e verifiche finalizzate ad accertare il corretto uso del marchio e il rispetto del presente regolamento, nonché la veridicità e la completezza delle dichiarazioni fornite dagli iscritti nell’Albo.
Ai fini del mantenimento del Marchio, i soggetti promotori delle “Sagra di Qualità” riconosciuti dal presente regolamento e inseriti nell’Albo nazionale, sono tenuti a comunicare ogni anno, almeno 120 giorni prima dello svolgimento della “Sagra”, la data e il programma di massima dell’evento all’UNPLI Nazionale e al Comitato regionale di riferimento. La comunicazione dovrà pervenire tramite posta elettronica certificata all'UNPLI nazionale al seguente indirizzo: unpli@pec.unioneproloco.it e all'indirizzo di posta certificata del Comitato regionale UNPLI di appartenenza, nei termini sopra descritti.
La Commissione Nazionale di Valutazione annualmente provvederà ad effettuare la verifica sul mantenimento della conformità della “Sagra” ai requisiti definiti nel presente Regolamento.
Qualora la commissione dovesse accertare che il marchio viene utilizzato in maniera non conforme alle norme previste nel presente regolamento, potrà procedere con apposito verbale alla revoca immediata della concessione all’utilizzo del marchio, che sarà inviato alla Pro Loco di riferimento, riservandosi di richiedere il risarcimento per tutti gli eventuali danni patrimoniali e non patrimoniali subìti, inclusi pertanto anche i danni all'immagine dell'Unpli e al Marchio di qualità.

La Commissione Nazionale di Valutazione in caso di inosservanza al presente Regolamento può applicare le seguenti sanzioni disciplinari:

  1. diffida: in presenza di difformità di lieve entità, che rilevino buona fede da parte dell’utilizzatore e che non comportino maggiori gravi danni all’immagine del marchio stesso;
  2. revoca: nel caso di gravi comportamenti contrari al Regolamento e\o all’immagine del Marchio, nonché nel caso in cui perdurino comportamenti scorretti.

Dati Pro Loco organizzatrice

 

Informazioni sulla Sagra

 

Verifica

 

Condividi questa notizia