Essenze Femminili in Arte a Civitanova Marche (MC) | 1 – 29 marzo 2020


La Rassegna è un’opportunità creata per parlare dell’ evoluzione nella società, nell’arte e nella cultura della figura femminile. Volge alla Donna con tutte le sue armoniose sfumature, negli abbracci della pittura con la mostra collettiva in cui lo sguardo si poggia sui più personali dilemmi, contesti, ambientazioni e da cui emerge il saldo mormorio dell’animo femminile delicati, armonioso e forte.

La Rappresentazione nasce dall’esigenza di espressione e comunicazione della figura complessa e affascinante quale sa essere la Donna, che rivolge la sua essenza all’arte della pittura, danza, teatro, musica, letteratura, riuscendo a trattare temi profondi di espressione culturale e umana di notevole grandezza con leggiadria e potenza.
La Pro Loco di Civitanova Marche Alta in collaborazione con il Comune presenta un percorso di straordinaria espressività che riempie le giornate di Marzo con la mostra d’arte ed ogni fine settimana un evento colorerà le serate, dedicandosi al sussurro soave delle varie discipline artistiche con cui la Donna deciderà di esprimersi.
Gli ingressi sono completamente GRATUITI per tutti gli spettatori, a fortificare un impegno sociale, culturale ed artistico che vuole avvicinare gli spettatori di ogni età ad apprezzare gli affascinanti ritmi dell’Arte.
Quest’anno la Rassegna ha come filo conduttore ” LA LIBERTA’ ” intesa come fluido senza confini della propria espressività e sensibilità. Ogni evento è dedicato a figure femminili, partendo con Erika Mariniello che dalla maternità alle esplorazioni nei suoi viaggi ci guida attraverso i suoi libri in un percorso stimolante in cui affrontare il viaggio della “vita” diventa strordinario. Si segue con Frida Khalo che insegna la libertà oltre i limiti di un corpo fragine in cui la pittura diventa nervo espressivo profondo e vivo, a Micol Harp che interpreta con uno strumento , l’arpa, tipicamente classico, la musica rock, rompendi gli schemi soliti d’ interpretazione, a Valentina ed Alice che con le loro coreografie liberano il corpo femminile dagli stereotipi maschilisti dell’epoca attraverso movineti sensuali,
sinuosi , introspettivi e liberatori, ed infine Laura e Federica che attraverso la comicità parlano fin troppo liberamente delle donne, dell’essere “femmina” con sarcasmo ed ardore in un flusso di riflessioni e risate, senza pietà.
Grande interesse per l’incontro con le Vocal Brave Isabella ed Ileana Conti pensato per chi usa la voce per professione, a chi intende valorizzare ogni tratto caratteristico del proprio stile comunicativo, a chiunque voglia conoscere se stesso, affinchè la voce diventi il giusto mezzo e veicoli chi veramente siamo. Perchè affinando i mezzi raggiungiamo la libertà di comunicazione.
Non poteva mancare un stage di un giorno dedicato alle donne di ogni età sull’autodifesa personale,

La rassegna si terrà presso lo Spazio Multimediale San Francesco (ex chiesa di San Francesco di Civitanova Marche Alta.

Condividi questa notizia