“2023 anno del turismo di ritorno” – Oggi pomeriggio alla BIT la presentazione, l’Unpli nel comitato promotore


C’è anche l’Unpli (Unione Nazionale delle Pro Loco) nel Comitato Promotore del progetto “2023 Anno del Turismo di Ritorno” che sarà presentato oggi pomeriggio, 11 aprile, alle 15.45, a Milano, nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo (Sala Coral).

L’iniziativa promossa da “Rete Destinazione Sud”, retta Michelangelo Lurgi, è rivolta ai connazionali residenti all’estero e agli oltre 70 milioni di connazionali di 3ª, 4ª e 5ª generazione che vivono all’estero.

L’idea che muove il progetto è quella di rilanciare l’immagine dell’Italia e di promuovere il Paese attraendo turismo e investimenti, favorendo l’export, gli incontri commerciali e creando collaborazioni stabili con i nostri connazionali.

La conferenza sarà aperta dai saluti di: Giorgio Palmucci (Presidente Enit) e Daniele D’Amario (Assessore al Turismo Regione Abruzzo e Coordinatore Nazionale Turismo Conferenza delle Regioni). Seguiranno gli interventi dei Componenti del Comitato Promotore Nazionale: Alfio Andria (Presidente Centro Europeo per i Beni Culturali-Ravello), Antonino La Spina (Presidente Unione Nazionale Pro Loco), Fiorello Primi (Presidente Nazionale Associazione Borghi più Belli d’Italia), Giuliano Ciabocco (Vice Presidente Nazionale Associazione Paesi Bandiera Arancione), Rosanna Mazzia (Presidente Nazionale Associazione Borghi Autentici d’Italia) e Vincenzo Luciano (Vice Presidente Nazionale Uncem).

La conferenza proseguirà con la presentazione del Progetto e del Comitato Promotore curata da Michelangelo Lurgi (Presidente Rete Destinazione Sud). Chiuderanno i lavori le testimonianza in tema di partenariato con gli interventi di : Tullio Romita (Direttore Centro Ricerche e Studi sul Turismo- Unical), Chiara Biscarini (Delgata Rettore Università per Stranieri di Perugia), Luigi Barbero (Presidente Rete Alpmed Piemonte),Giuseppina Antonaci (Presidente Its Turismo e Beni Culturale della Puglia). La conferenza sarà moderata da Virgilio Gai (Esperto di Marketing Territoriale).

Condividi questa notizia