Iscrizione al Registro Unico Nazionale Terzo Settore


Dal 23 novembre 2021, finalmente, prende il via il RUNTS, il Registro Unico Nazionale Terzo Settore, nel quale gli enti come ODV e APS, già iscritti nei relativi registri trasmigreranno, mentre quelli di nuova costituzione e per quelli non iscritti ad alcuno dei registri menzionati (quindi non in possesso delle qualifiche menzionati di Odv, Aps o Onlus), potranno iscriversi secondo le modalità e le tempistiche previste dal decreto ministeriale n. 106 del 15 settembre 2020.
Si tratta di una tappa fondamentale nell’attuazione della riforma relativa al Terzo Settore.
Clicca qui per conoscere date e modalità di iscrizione delle Pro Loco nella sezione APS (Associazioni Promozione Sociale) del RUNTS attraverso la rete associativa UNPLI APS

LA SITUAZIONE PER LE PRO LOCO APS ISCRITTE AI REGISTRI REGIONALI
A partire dal 23 novembre 2021 inizia il procedimento automatico di migrazione al Runts per le Pro Loco iscritte negli attuali registri regionali e provinciali di promozione sociale (Aps), secondo le tappe di seguito descritte:

Come evidenziato dalla linea del tempo, le Regioni e le Province autonome devono, entro il 21 febbraio 2022, comunicare telematicamente al Runts i dati (compresi atto costitutivo e statuto) delle Odv e delle Aps iscritte ai rispettivi registri alla data del 22 novembre 2021.
Dal 23 novembre 2021 non sarà più possibile iscriversi ai registri regionali e provinciali delle Aps, che rimarranno operativi solo per i procedimenti di iscrizione o cancellazione ancora pendenti al 22 novembre 2021.
Dal momento in cui il trasferimento dei dati si è concluso, partono ulteriori 180 giorni entro i quali l’ufficio competente è chiamato a verificare per ogni ente la sussistenza di tutti i requisiti previsti per l’iscrizione al registro unico (nella B per le Aps).
Ipotizzando che il trasferimento dei dati si concluda il 21 febbraio 2022 (quindi all’ultimo giorno dei 90 stabiliti dalla legge), il termine dei 180 giorni cadrebbe il 20 agosto 2022.
Se dalla verifica dovesse risultare che la documentazione a disposizione è incompleta, oppure che vi sono motivi che impediscono l’iscrizione dell’ente, l’ufficio competente assegna all’ente un ulteriore termine di 60 giorni per sanare la situazione. Qualora l’ente non dia riscontro entro 60 giorni alle richieste dell’ufficio, è prevista la mancata iscrizione al registro unico con conseguente comunicazione da parte dell’ufficio competente.
Se invece le informazioni e i documenti a disposizione sono completi e la verifica dei requisiti si conclude positivamente, l’ufficio dispone l’iscrizione nel registro e comunica tale esito all’ente.
Nel caso in cui l’ufficio competente non emani alcun provvedimento espresso di diniego entro i menzionati 180 giorni, vale il meccanismo del silenzio assenso, e l’ente deve quindi essere iscritto nella sezione di provenienza.
Da quanto appena descritto si comprende come le Pro Loco Aps non vengono iscritte nel Runts già alla data del 23 novembre 2021 ma quello è solamente il momento in cui ha inizio il procedimento di migrazione, a conclusione del quale gli enti potranno essere iscritti nel registro unico qualora siano in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa.
Fino al momento di iscrizione al Runts, le Pro Loco Aps sottoposte al procedimento di migrazione continuano comunque a beneficiare dei diritti derivanti dalla rispettiva qualifica.

LA SITUAZIONE PER LE PRO LOCO APS ISCRITTE QUALI ARTICOLAZIONI TERRITORIALI DELL’UNPLI APS

Il 23 novembre 2021 è la data in cui ha inizio anche il procedimento di migrazione relativo alle Pro Loco Aps iscritte al registro nazionale quali articolazioni territoriali dell’UNPLI APS, secondo le tappe di seguito descritte:

L’ufficio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali che gestisce il registro nazionale delle Aps comunica telematicamente al Runts i dati delle Aps nazionali, così come quelli dei circoli e delle articolazioni ad esse affiliate, iscritte al registro nazionale alla data del 22 novembre 2021.
A partire dal 23 novembre 2021 non sarà più possibile iscriversi al registro nazionale delle Aps, che rimarrà operativo solo per i procedimenti di iscrizione o cancellazione ancora pendenti al 22 novembre 2021.
A differenza di quanto previsto per le Pro Loco Aps iscritte nei registri regionali e provinciali, è stato qui posto un duplice termine nella fase iniziale del procedimento, uno (di 30 giorni) per l’invio dei dati in generale dell’ente e un altro (di 90 giorni) per l’invio di atto costitutivo e statuto: quest’ultimo termine sembra valere anche per i circoli e le articolazioni territoriali.
Dal 21 febbraio 2022 partono gli ulteriori 180 giorni entro i quali l’ufficio competente del Runts deve verificare la sussistenza di tutti i requisiti previsti per l’iscrizione al registro unico. L’ufficio statale del Runts effettua la verifica sugli enti in possesso dei requisiti per essere rete associativa (UNPLI APS), dei quali controlla anche le ulteriori condizioni per l’iscrizione nella sezione delle Aps (si ricorda infatti che gli enti iscritti alla sezione “reti associative” possono anche iscriversi ad un’altra sezione del registro unico); in caso positivo comunica all’ufficio regionale o provinciale competente il provvedimento di iscrizione nella sezione
“reti associative”, ai fini dell’automatica iscrizione dell’ente nella sezione ulteriore delle Aps, con pari decorrenza. Gli uffici regionali e provinciali prendono invece in carico le restanti organizzazioni, aventi sede legale nella Regione o Provincia autonoma di riferimento.
Le modalità e le tempistiche della fase di verifica sono le stesse di quelle descritte nel precedente paragrafo per le Pro Loco Aps iscritte ai registri regionali e provinciali.
È importante infine ricordare come le articolazioni territoriali e i circoli affiliati ad UNPLI nel momento di operatività del Runts, potranno assumere la qualifica di Aps solamente se iscritti al registro unico.

LA SITUAZIONE PER LE PRO LOCO DI NUOVA COSTITUZIONE E PER QUELLE NON ANCORA ISCRITTE NEI REGISTRI APS

Le Pro Loco e le Articolazioni Territoriali che ad oggi non risultano iscritte ad alcun registro APS (quindi che non siano in possesso delle qualifiche di Aps) possono iscriversi al Runts a partire dal 24 novembre 2021; stesso discorso vale per le Pro Loco di nuova costituzione, per le quali non è più previsto alcun requisito temporale minimo di costituzione per presentare la domanda di iscrizione secondo le tappe temporali e l’iter di seguito descritto:

Nella linea del tempo qui sopra sono evidenziate le tempistiche per l’iscrizione al Runts delle Pro Loco che ad oggi non risultino iscritte ad alcun registro APS o che siano di nuova costituzione, ipotizzando che esse presentino la domanda di iscrizione già il 24 novembre 2021 e vengano utilizzati tutti i giorni previsti dalla procedura.
L’ufficio competente del Runts deve, entro 60 giorni dalla ricezione della domanda, verificare la completezza della documentazione, oltre che la sussistenza delle condizioni previste per l’iscrizione. Se la domanda è corretta e completa, l’ente viene iscritto nella sezione del registro indicata nella domanda di iscrizione. Qualora invece la domanda non sia completa, o comunque necessiti di essere integrata, l’ufficio invita l’ente a farlo assegnandogli un termine non superiore a 30 giorni per provvedere. Entro 60 giorni dalla ricezione della documentazione richiesta, l’ufficio provvede ad iscrivere l’ente o gli comunica i motivi ostativi all’accoglimento della domanda. In assenza di un qualsiasi provvedimento da parte dell’ufficio del Runts nei termini previsti, si applica anche qui il meccanismo del silenzio assenso e, pertanto, la domanda di iscrizione si ritiene accolta.

ITER PER L’ISCRIZIONE DELLE PRO LOCO NEL REGISTRO UNICO NAZIONALE DEL TERZO SETTORE (RUNTS) - SEZIONE APS ATTRAVERSO LA RETE ASSOCIATIVA UNPLI APS.

Requisito necessario: essere iscritti all’UNPLI APS.

La Pro Loco, collegandosi alla propria area riservata del portale MYUNPLI, deve provvedere all’aggiornamento di tutti i dati dell’Associazione (data di costituzione, indirizzo, recapito, Codice Fiscale e Partita Iva, e-mail, indirizzo di posta elettronica certificata, etc.) e all’inserimento delle generalità dei titolari delle cariche sociali (Presidente, Vicepresidente, componenti CDA, componenti Organi di controllo, componenti Collegio dei Probiviri), riportando i dati richiesti nelle apposite sezioni.
Costituisce requisito indispensabile il possesso di posta elettronica certificata (PEC) ai fini delle comunicazioni inerenti al RUNTS.
Documenti da allegare tramite la propria area riservata del Myunpli:

  1. (*) Mandato a firma del legale rappresentante, necessario per conferire la delega di presentazione dell’istanza;
  2. Documento di Identità del legale rappresentante;
  3. Atto Costitutivo o, nel caso in cui non si è in possesso dello stesso, Dichiarazione Sostitutiva di irrecuperabilità a firma legale rappresentante;
  4. (*) Statuto Tipo Rete Associativa UNPLI APS, registrato presso l’Agenzia delle Entrate;
  5. Copia certificato di attribuzione del Codice Fiscale;
  6. Ultimi due bilanci consuntivi approvati (2019-2020), unitamente alle copie dei verbali assembleari contenenti la delibera di approvazione. Per le Pro Loco costituite nell’ultimo anno, è necessario allegare l’ultimo bilancio consuntivo approvato, corredato dalla copia del verbale assembleare.

(*) A breve sarà disponibile il testo di Statuto Tipo della Rete Associativa UNPLI APS validato dal Ministero del Lavoro, il quale dovrà essere associato al Mandato, come da modello che tra qualche giorno sarà a disposizione sulla piattaforma Myunpli.

Il Comitato Regionale, tramite il proprio accesso alla piattaforma Myunpli, potrà in qualsiasi momento verificare la conformità e la completezza della documentazione allegata dalla Pro Loco.
Il Presidente della rete associativa UNPLI APS, verificata la regolarità e veridicità della documentazione allegata, provvede alla predisposizione, sottoscrizione e invio dell’istanza di iscrizione al RUNTS attraverso la specifica piattaforma telematica.
La Pro Loco, ai fini del mantenimento dell’iscrizione, sarà tenuta ad effettuare comunicazione nelle stesse modalità di cui sopra nel caso di modifica e/o aggiornamento dei dati e documenti già inseriti.

Nota Bene:

  • L’iscrizione nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore decorre dalla data del Decreto del Direttore Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che verrà inviato alla Pro Loco tramite posta elettronica certificata.
  • Requisito per la permanenza della Pro Loco nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore rimane l’iscrizione o il rinnovo dell’adesione all’Unpli APS entro il termine fissato dal Consiglio Nazionale dell’UNPLI APS.
Condividi questa notizia