Pro Loco FVG: aperto lo sportello Sos Eventi a Villa Manin


SODDISFAZIONE PER L’AIUTO DELLA REGIONE E ANNUNCIO SU SAPORI PRO LOCO

Soddisfazione da parte del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia per la decisione, per il disegno di legge approvato dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia che stanzia un contributo massimo di 1.500 euro, per le realtà, comprese le Pro Loco, che organizzano eventi e che devono ancora fare i conti con lo stop dovuto al Covid-19.

E mentre si attendo dal Governo le linee guida per la ripresa delle sagre e altri festeggiamento, è operativo lo Sportello SOS eventi di Villa Manin, primo in Italia a essere gestito da un Comitato regionale Pro Loco. Un servizio a disposizione delle associazioni del Terzo settore Friuli Venezia Giulia per offrire consulenze e supporto circa gli adempimenti amministrativi necessari per l’organizzazione di eventi, anche per quanto riguarda gli aspetti legati alle disposizioni di sicurezza sanitaria e la compilazione e trasmissione delle pratiche telematiche allo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap).

La struttura, gestita dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia, è stato reso possibile dalla Legge regionale n. 7/2019, che prevede misure per la valorizzazione e la promozione delle sagre e feste locali e delle fiere tradizionali, anch’essa un unicum a livello nazionale.

Da parte del Comitato regionale delle Pro Loco c’è l’invito a guardare al futuro con fiducia, consci che gli eventi facciano parte di un quadro più ampio di rinascita.

“Dopo questi mesi di emergenza sanitaria – dichiara il presidente del Comitato Valter Pezzarini – abbiamo comunità che devono essere ricostruite nei legami interpersonali. Il tessuto sociale si è indebolito e non si può far finta di niente pensando che tutto sia come prima: per certi versi siamo in un nuovo mondo, che avrà bisogno anche di nuovi approcci pure nell’organizzazione di eventi. Le feste, svolte in sicurezza e con criterio, saranno un importante primo passo verso la rinascita. Lo sto dicendo anche alle nostre Pro Loco aderenti che ci contattano per capire come fare per i prossimi mesi: privilegiate eventi dalle dimensioni ridotte e prettamente all’aria aperta, seguendo le indicazioni che tempo per tempo saranno emanate dagli organi competenti. Sarà un’estate di appuntamenti paesani nel vero senso del termine, ma da questi possiamo ripartire con forza dopo il lungo stop. Grazie alla Regione per i contributi al Terzo settore, che proseguono l’attenzione rivolta al nostro mondo con l’istituzione dello sportello Sos Eventi”.

I mesi estivi sono quelli che, stando a quanto successo lo scorso anno con la riduzione dell’epidemia (effetto su cui incideranno pure i vaccini ora), permetteranno con più successo di svolgere gli eventi. Per questo da parte del Comitato si è deciso di non caricare ulteriormente un calendario già pieno. “Abbiamo deciso – conclude Pezzarini – con senso di responsabilità di non effettuare neanche quest’anno la nostra manifestazione Sapori Pro Loco, dando appuntamento alla sua tradizionale collocazione di maggio nel 2022. Spostarla in estate e chiedere ai volontari delle singole Pro Loco di essere presenti a Villa Manin quando invece nei loro paesi c’è un grande bisogno di loro proprio per ricostruire il senso di comunità, non ci sembrava un progetto plausibile. Meglio programmare Sapori Pro Loco per il prossimo anno, nella speranza di esserci lasciati l’emergenza sanitaria alle spalle”.

AVVISO
Ricevete questa email in quanto il vostro indirizzo fa parte della nostra mailing list per l’invio di comunicati stampa relativi ai nostri clienti. Adottiamo tutte le misure necessarie per garantire che i vostri dati siano al sicuro: in nessun caso vengono divulgati a terzi.
Oggi, 25 maggio 2018, entra in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR – Regolamento UE 2016/679). Secondo le nuove disposizioni, saremo autorizzati a utilizzare i vostri dati personali soltanto previa vostra autorizzazione.
Se volete continuare a ricevere i comunicati, non fate nulla, autorizzandoci così a continuare a mandare le comunicazioni a questo indirizzo email.
Se invece preferite non ricevere più i nostri comunicati, richiedete la rimozione in qualsiasi momento scrivendo a questo nostro indirizzo e-mail.

Condividi questa notizia